Tecniche di comunicazione assertiva per la gestione della rabbia nei pazienti

Tecniche di comunicazione assertiva per la gestione della rabbia nei pazienti

La comunicazione con pazienti arrabbiati è un’esperienza familiare a molti professionisti che lavorano in ambito socio-sanitario. Generalmente, i professionisti imparano a gestire la rabbia dei loro pazienti dall’osservazione dei loro colleghi con più esperienza o gestiscono la situazione “di pancia”, senza considerare se il loro approccio sia il più adatto o conveniente.

La rabbia dei pazienti può interferire in diversi modi sulle cure mediche: i pazienti arrabbiati non riescono a comunicare in modo chiaro qual è il loro disturbo e spesso la non compliance interferisce col rispetto delle cure assegnate. La rabbia inoltre correla con l’esporre denuncia al professionista, indipendentemente dalla qualità delle cure ricevute. Ricerche mostrano che i professionisti che riescono a gestire efficacemente la rabbia del paziente hanno livelli di frustrazione inferiori e riducono significativamente l’effetto negativo che ha la rabbia sull’intervento terapeutico.

Questo corso ha l’obiettivo di offrire ai partecipanti delle guide pratiche basate sulla recente letteratura scientifica su come gestire il paziente arrabbiato, sia da un punto di vista verbale (quali espressioni usare e quali evitare), sia da un punto di vista non verbale, imparando a riconoscere sia le proprie emozioni e sensazioni, per averne un maggiore controllo, sia quelle dell’altro, attraverso la lettura dell’espressione facciale, dei movimenti e del tono di voce.

 

Comunicazione assertiva per la gestione della rabbia