Corso di Psicologia della Musica

19-20 novembre 2022 dalle ore 9.30 alle ore 18.00

corso di psicologia della musica

Questo corso ha l’obiettivo di fornire un quadro completo sulla psicologia della musica, appassionando sia i musicisti professionisti desiderosi di comprendere i meccanismi alla base dell’espressione delle emozioni, sia gli appassionati, che possiedono un linguaggio meno tecnico ma che amano e vogliono approfondire l’argomento. Ad oggi, questo corso è l’unico in Italia ad integrare gli aspetti teorici della psicologia della musica e delle emozioni, con quelli esperienziali, facendo sperimentare nella pratica, attraverso pezzi suonati al pianoforte durante le sessioni, ciò che la scienza ha dimostrato in laboratorio.

Nel progettare questi due giorni, il nostro desiderio è farvi toccare con mano il potere della musica, motivando e incorniciando con la scienza questa “magia”, che altro non è che il frutto di meccanismi antichi automatici radicati nel nostro corpo e nel nostro cervello. Per fare questo, abbiamo pensato di suddividere il corso in:

  • teoria, in cui spiegare i meccanismi neurofisiologici alla base della reazione che abbiamo alla musica,
  • ascolto dal vivo con musica suonata al pianoforte per sperimentare “in diretta” sul proprio corpo e sulla propria mente gli effetti della musica, ed
  • esperienze pratiche finalizzate a “giocare” col potere della musica nel suo legame con l’immaginazione, l’identità, l’empatia e l’appartenenza.

Alla fine del corso rilasceremo un attestato di partecipazione e sarà nostra cura fornirvi tutto il materiale bibliografico e pratico per poter aiutarvi a diffondere, a vostra volta, questo meraviglioso bagaglio di conoscenze che ci raccontano e ci aiutano a riscoprire le nostre radici evolutive e quella parte meravigliosa dell’essere umano che ha a che fare con i valori sociali e spirituali.

 

Docenti

Ci presentiamo:

  • Laura Casetta: è psicologa, psicoterapeuta, e dalla sua tesi di laurea nel 2005 su musica ed emozioni, ha continuato a studiare le diverse sfumature della musica e delle emozioni, chiedendosi come usarla per aiutare le persone a connettersi, a innamorarsi della vita, a viverla pienamente. Oltre a studiare psicologia della musica e delle emozioni, Laura suona a livello amatoriale il violino e ultimamente si sta avvicinando timidamente al mondo del pianoforte.
  • Michele Bargigia: è pianista, compositore e psicologo. Michele studia la musica nei suoi legami tra armonia e psicologia, e soprattutto suona: ciò che lo appassiona di più è usare la sua musica come strumento per connettersi, relazionarsi agli altri e comunicare ciò che le parole non possono dire.

Da questa passione per la musica che abbiamo in comune, nasce l’idea di questo corso sulla psicologia della musica, per condividere i bagagli teorici ed esperienziali sulla musica maturati da entrambi negli anni.

Programma del corso sulla psicologia della musica

Primo giorno: Musica e corpo

9.30 – 11.00 Perché la musica suscita emozioni: un tuffo nel cervello

11.00 – 11.15 Pausa

11.15 – 13.00 Ascoltare la musica col corpo: come l’armonia influenza la nostra fisiologia

13.00 – 14.00 Pausa

14.00 – 16.00 Sfumare una musica dalla tenerezza alla spiritualità attraverso l’armonia

16.00 – 16.15 Pausa

16.15 – 18.00 Musica e immagini: giocare coi colori, le forme e le emozioni

Secondo giorno – La musica definisce chi siamo?

9.30 – 11.00 Musica ed empatia: nelle scarpe del compositore attraverso la sua musica

11.00 – 11.15 Pausa

11.15 – 13.00 Raccontarsi attraverso la propria musica preferita

13.00 – 14.00 Pausa

14.00 – 16.00 Musica e linguaggio

16.00 – 16.15 Pausa

16.15 – 17.30 Drum circle, ovvero l’arte del sentirsi un tutt’uno facendo musica insieme

A chi è rivolto il corso di Psicologia della Musica?

Questo corso  è rivolto a tutti.

  • A musicisti e insegnanti di musica
  • A psicologi
  • A professionisti (educatori, insegnanti,…) o imprenditori che impiegano la musica come strumento di intervento o come sottofondo musicale
  • A chi è interessato all’argomento

Come si svolge il corso

Il corso  si tiene a Padova, a pochi passi dalla stazione dei treni, in presenza e si svolge su 2 giornate dalle ore 9.30 alle ore 18.00  Il numero massimo di partecipanti è 20, questo per aumentare l’interazione e lo scambio con i docenti e permettere dei momenti di condivisione e discussione tra partecipanti.

Il corso si svolgerà il 19 e 20 novembre 2022.

Come iscriversi al corso di psicologia della musica?

Il costo del corso di 2 giornate è 170 euro. Per studenti e specializzandi, la quota di partecipazione è di 140 euro. Per iscriverti compila la scheda con i tuoi dati a questo link: https://forms.gle/VPsBGxiBQSqWu14k9

Per iscriverti, compila la scheda di iscrizione al link ISCRIVITI dove ti verrà richiesto di allegare la ricevuta del bonifico bancario in jpg o in pdf. Se non riesci ad accedere al link contattaci scrivendo a l.casetta@psicoterapiafunzionale.it. Nella causale del bonifico specifica il nome del corso abbreviato (MUSICA) e il tuo cognome.

Il bonifico va intestato a:

Associazione Centro di Psicologia e Psicoterapia Funzionale – Istituto SIF

UNICREDIT BANCA – Filiale di Padova Via S.Fermo

C/C 000100438593

IBAN IT22S0200812101000100438593

Se ci sono dubbi o domande, puoi chiamarci al 3292169795.

Cos’è la psicologia della musica?

La psicologia della musica è quella branca della psicologia che si occupa di comprendere come determinati suoni sono percepiti dall’orecchio umano come “musica” e suscitano emozioni, immagini e stati fisiologici particolari, mentre altri suoni sono percepiti come “rumori”. La psicologia della musica si occupa anche dell’ambito dell’educazione musicale e delle sue applicazioni, in ambito culturale, di mercato, educativo, terapeutico.

L’uomo, fin dall’alba dei tempi, fa e ascolta musica. In ogni cultura la musica è parte della quotidianità, accompagna i momenti più importanti degli individui e fa da sfondo alla socialità. Vi siete mai chiesti perché? Questa domanda è stata la scintilla che ha acceso numerosi studi e ricerche nel campo della psicologia, dell’antropologia, dell’archeologia, della musicologia e appassionato generazioni di studiosi in tutto il mondo.

La musica come oggetto di indagine scientifico, è stata spesso sottovalutata ed etichettata come “farcitura per abbellire la torta” della vita. Sostenuti da quella coraggiosa e appassionata branca della scienza che invece ne ha fatto oggetto di studio, riteniamo che la musica sia uno degli ingredienti fondamentali della torta, diciamo la farina o lo zucchero, e che senza musica i nostri antenati non ce l’avrebbero fatta a sopravvivere, fare gruppo e alleviare il dolore della vita dura e incerta che conducevano.

 

 

SIETE ALMENO IN 2 A PARTECIPARE A QUESTO CORSO? PER NOI CRESCERE INSIEME È IMPORTANTE, E VI SOSTENIAMO FACENDOVI PAGARE LA QUOTA PER STUDENTI!

Info>>

ISCRIVITI AL CORSO

Ricevi il 10% di Sconto sui prossimi eventi! 

Iscriviti alla Newsletter.

Rimani aggiornato sui prossimi training online e sui nuovi articoli. Iscriversi è gratis, sconto 10% per gli iscritti